HOME PAGE
1 2 3 4
Storia e Cultura


Il Polesine, racchiuso nella provincia di Rovigo situata a sud del Veneto, è compreso tra i due fiumi più importanti d'Italia Adige e Po.

Qui terra e acqua si affiancano, s'intrecciano disegnando da ovest verso est paesaggi di grande atmosfera e suggestione, che grandi registi hanno scelto come scenografia di tanti importanti film.

La ricchezza naturale si unisce a quella culturale che traspare nelle città, nei piccoli borghi, nell'architettura di ville, tenute, palazzi, chiese e musei che si trovano nei 50 comuni che compongono la provincia di Rovigo.

Tanti i motivi per visitare questa terra: da Villa Badoèr di Fratta Polesine, patrimonio UNESCO al Tempio della Rotonda di Rovigo, dal Museo Archeologico nazionale di Adria al Museo della Bonifica di Ca' Vendramin.

Il Polesine, nel corso della sua storia, è stato dapprima luogo abitato dalle grandi civiltà greco-romane-etrusche e poi luogo d'incontro di scambi commerciali tra il sud ed il nord Europa con la Via dell'Ambra in una rete che univa mare-terra-mare.

Successivamente conteso dal potere pontificio, dal vicino ducato degli Estensi e dalla Repubblica Serenissima che riuscì ad annetterlo ai suoi territori, dopo aver portato a termine un'opera colossale quale fu la deviazione del corso del fiume Po nel 1604 che cambiò profondamente i connotati naturali del Polesine, dando vita al processo di creazione del Delta del Po, non a caso la "terra più giovane d'Italia"

La storia non si ferma come in tutte le terre di confine e nei secoli seguenti si succedono altri popoli che lasciano nel loro passaggio sempre importanti testimonianze.



Scoprite le spiagge di Venezia e del Parco Delta del Po

Login/registrati
PUOI TROVARCI SU
Facebook Flickr YouTube Twitter Foursquare rss
NEWS